cristallo maestro complementare

FEMMINILE MASCHILE

Descrizione: [vedi fonte]
Il criterio in base al quale un cristallo di quarzo può essere definito maschile o femminile non consiste nella sua configurazione, bensì nella maggiore o minore trasparenza che esso presenta al suo interno.
Tale qualità si presenta perciò spesso congiuntamente a diversi tipi di strutture geometriche.
Un cristallo il cui mondo interno si presenta opaco o con un'apparenza lattiginosa viene definito femminile.
Al contrario, un cristallo dall'interno chiaro e trasparente viene considerato maschile.
Dal momento che nel mondo interno di ogni essere umano convivono, in modo armonioso, una parte maschile ed una femminile, è facile intuire come l'utilizzo di questo cristallo possa essere di grande aiuto nel bilanciamento dei due aspetti.
La piena espressione del proprio sé e delle sue potenzialità può essere raggiunta, o quanto meno perseguita, solo quando le due polarità sono in un rapporto dinamico di compenetrazione reciproca e di armonioso completamento.
Il cristallo femminile può essere utile in caso di eccesso d'energia e d'attività, oppure quando si ha difficoltà ad accettare e ad esprimere la propria sfera emozionale.
Il cristallo maschile può essere d'aiuto nelle circostanze in cui si richiedono energia e chiarezza, e quando si ha bisogno di sgombrare il campo da eccessive turbolenze emotive al fine di considerare più serenamente le prospettive della propria vita.

click to zoom
FEMMINILE MASCHILE